Proporzionalità diretta

Consideriamo due grandezze, ad esempio il lato di un quadrato ed il perimetro dello stesso quadrato.

Chiamiamo x la grandezza variabile “lato di un quadrato” e chiamiamo y la grandezza variabile “perimetro del quadrato”.

Vediamo cosa può succedere:

lato del quadrato (x) Perimetro del quadrato  (y)
5 cm 20 cm
10 cm 40 cm
15 cm 60 cm

Ci accorgiamo che le due grandezze x ed y sono dipendenti perché dalla variazione della prima (x) consegue la variazione della seconda (y).

Vediamo anche che ad ogni valore della x corrisponde uno ed un solo valore della y: diciamo dunque che le grandezze x (variabile indipendente) e y (variabile dipendente) stabiliscono una funzione y = f(x).

Torniamo alla tabella sopra: osserviamo che se raddoppia, triplica, ecc la variabile indipendente x, raddoppia, triplica, ecc anche la variabile dipendente y: il loro rapporto resta dunque costante, infatti = 4

Possiamo affermare che la grandezza variabile indipendente x e la variabile dipendente y sono direttamente proporzionali perché due grandezze variabili dipendenti sono direttamente proporzionali se raddoppiando, triplicando, ecc la variabile indipendente x, raddoppia, triplica, ecc anche la variabile dipendente y.

Vediamo un altro esempio di grandezze direttamente proporzionali

Quantità di merce (x) Costo della merce (y)
1 kg di farina € 0,80
2 kg di farina € 1,60
3 kg di farina € 2,40

Rappresentazione della proporzionalità diretta

Consideriamo il primo esempio fatto di proporzionalità diretta.

lato del quadrato (x) Perimetro del quadrato  (y)
5 cm 20 cm
10 cm 40 cm
15 cm 60 cm

La funzione della proporzionalità diretta  y = f(x) è data dalla formula y = 4x

Il numero 4 è il rapporto costante k ed è quindi il coefficiente di proporzionalità diretta.

Rappresentiamo questa funzione sul piano cartesiano:

diretta

Vediamo che otteniamo un diagramma cartesiano costituito da una semiretta uscente dall’origine degli assi cartesiani.

Proporzionalità inversa

Consideriamo ora le seguenti grandezze variabili x e y tali che y = f (x)

Velocità di una macchina  (x) Tempo impiegato (y)
50 km/h 90 minuti
100 km/h 45 minuti
150 km/h 30 minuti

Osserviamo che se raddoppia, triplica, ecc la variabile indipendente x, la variabile dipendente y diventa la metà, la terza parte, ecc.

Osserviamo anche che il prodotto . y resta costante.

Infatti:

50 . 90 = 100 . 45 = 150 . 30 = ….. = 4 500

Possiamo affermare che in questo caso la grandezza variabile indipendente x e la variabile dipendente y sono inversamente proporzionali perché due grandezze variabili dipendenti sono inversamente proporzionali se raddoppiando, triplicando, ecc la variabile indipendente x, la variabile dipendente y diventa la metà, la terza parte, ecc.

Vediamo un altro esempio di grandezze inversamente proporzionali

Numero addetti (x) Tempo impiegato in ore (y)
1 6
2 3
3 2

 

Rappresentazione della proporzionalità inversa

Consideriamo ora il primo esempio fatto di proporzionalità inversa.

Velocità di una macchina (x) Tempo impiegato (y)
50 km/h 90 minuti
100 km/h 45 minuti
150 km/h 30 minuti

La funzione della proporzionalità inversa  y = f(x) è data dalla formula xy = 4500

Il numero 4500 è il prodotto costante h ed è quindi il coefficiente di proporzionalità inversa.

Rappresentiamo questa funzione sul piano cartesiano.

inversa

Vediamo che otteniamo un diagramma cartesiano costituito da una parte di curva detta iperbole equilatera.

Esercizi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...